giovedì 6 gennaio 2011

La cara e...nuova borsa per la spesa
The dear and...new shopper

A partire dal 1 gennaio 2011 le borse di plastica sono andate in pensione! Questa è un ottima notizia per l’ambiente, infatti il sacchetto di plastica, così leggero, economico, resistente sembrerebbe un prodotto utile ed innocuo se non fosse che un derivato dal petrolio. Una nota del WWF sottolinea che: “I sacchetti usa e getta sono oggetti che hanno avuto negli anni un pesantissimo impatto ambientale: a fronte di una vita media di utilizzo di circa 20 minuti impiegano molti secoli per essere degradati rilasciando sostanze tossiche e bioaccumulabili nell'ambiente che contaminano acque e suoli ed entrare nelle reti alimentari del pianeta. Le alternative ci sono, pratiche e convenienti sia per l'ambiente che per il portafogli. E' solo questione di abitudine''.

From 1 january 2011, the plastic bags are retired! This is a good news for the environment, in fact the plastic bag, so light, cheap, durable product, seems to be a useful and harmless if it was not a petroleum-derived. a note from the WWF points out that:" The bags are disposable items that have had over the years a heavy environmental impact: compared to a lifetime of about 20 minutes use take many centuries to be degraded and releasing toxic substances that contaminate water and bioaccumulate in the soil and enter the food webs of the planet. The alternatives are practical and convenient for both the environment and the wallet. It's just a matter of habit.''

E allora noi, amanti del verde e del fai da te, perché non contribuiamo a diffondere queste alternative alla plastica riscoprendo le sporte di tela o di rete della nonna?

And then we, lovers of green and do it yourself, why not help to spread these alternatives to plastic shopping bags discovering fabric bags of grandmother?

Questa è la mia idea:

This is my idea:

Da una t-shirt vecchia, ho ricavato una borsa in tre semplici mosse!

From an old t-shirt, I got a bag in three easy steps!

Prima di tutto tagliamo via le maniche:

First cut off the sleeves:

Poi il collo:

Then the neck:

e infine, dopo aver rovesciato la t-shirt, cuciamo il fondo:

and finally, after overthrowing the t-shirt, sew the bottom:

Ecco qua!

Here we go!

Ma mi aspetto che anche voi condividiate la vostra borsa per la spesa fatta a mano. Da oggi fino al 28 febbraio avrete tempo per creare la vostra borsa personale, che poi potrete postare sulla Soffitta delle Stoffe!

Buon lavoro!

But I expect that you share your shopper handmade. From now until February 28 you will have time to create your personal bag, which you can then post on La Soffitta delle Stoffe.

Good work!

8 commenti:

  1. un'idea fantastica...brava!!!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la fantasia :)

    RispondiElimina
  3. Che bella idea!!! Ma la macchina da cucire cuce le magliette? io ci avevo provato ma non ci ero riuscita!!! ciao clod

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte!
    @Clod:
    la maglietta che ho usato è di cotone e non ho avuto problemi, forse con un tessuto elasticizzato(spesso contenuto nelle T-shirt)si deve usare un ago apposito. Magari la tua maglietta aveva questa particolarità.

    RispondiElimina
  5. ciao!la borsa maglietta è fantastica!!!
    voglio subito provare!!!
    mi permetto di puntualizzare che l'ago da usare sul cotone delle magliette è l'ago per il jersey, che tra l'altro cuce qualunque cosa grazie alla punta dalla forma speciale.
    Per chi avesse ancora difficoltà nel cucire jersey di nylon esiste l'ago jersey n°70, è perfetto!

    RispondiElimina
  6. Grazie! allora riproverò!!! la tua idea è bellissima!!! ciao clod

    RispondiElimina
  7. Anonimo ha detto...Bellissima idea!!! Grazie per le spiegazioni... ti metto nella cartella "scopiazzo" e appena ho voglia di tirare fuori la macchina da cucire ci provo!!!

    Grazie
    Giulia

    RispondiElimina